Peik
Peik
  • Menu
Peik

Blog image

UN PASSO DOPO L’ALTRO VERSO UNA MAGGIORE EFFICIENZA ENERGETICA

03.02.2021 | CONSULENZA TECNICA PER UN CENTRO VACANZE FUORI DALL’ORDINARIO

«Il Cen­tro Maglia­so ha fat­ta ricor­so al pro­gram­ma di con­sulen­za PEIK per un’analisi del pro­prio con­sumo ener­geti­co. È sta­to quin­di deciso di sos­ti­tuire le pompe inef­fi­ci­en­ti e di ampli­are gli impianti fotovoltaici.»

Il Cen­tro Maglia­so, sit­u­a­to tra Agno e Ponte Tre­sa, ha alle spalle una sto­ria movi­men­ta­ta: nato al ter­mine del­la sec­on­da Guer­ra mon­di­ale come allog­gio per colonie, negli anni Cinquan­ta ha aper­to le porte anche a ospi­ti indi­vid­u­ali e famiglie alla ricer­ca di tran­quil­lità. Nel 1988, la pro­pri­età é sta­ta ogget­to di ven­di­ta per neces­sità, ma in breve tem­po un grup­po di irriducibili esti­ma­tori del sito ha fonda­to una coop­er­a­ti­va rius­cen­do a sal­vare l’idilliaca ubi­cazione sul lago di Lugano dal­la spec­u­lazione edilizia. Da allo­ra, un pas­so dopo l’altro l’infrastruttura del cen­tro che con­ta oltre 200 posti let­to è sta­ta ogget­to di diver­si inves­ti­men­ti. «I ger­en­ti riten­gono impor­tante aumentare la sosteni­bil­ità nel set­tore ener­geti­co», spie­ga la diret­trice Clau­dia Zbären. Ad esem­pio nel 2014, con­statan­do che il riscal­da­men­to ad olio sta­va giun­gen­do al ter­mine del ciclo di vita, si è deciso di sos­ti­tuir­lo con una pom­pa di calore che sfrut­ta il calore dell’acqua del lago.

DALL’ANALISI SI RICAVANO SUGGERIMENTI
Nel 2018, l’obsolescenza del­la lavas­toviglie a nas­tro ha pos­to i pro­pri­etari di fronte a un’altra deci­sione di inves­ti­men­to. Un work­shop ad hoc ha mes­so in luce diver­si inter­ven­ti che avreb­bero con­sen­ti­to di aumentare l’efficienza ener­get­i­ca. «Anche se ci erava­mo lim­i­tati alla cuci­na, alla fine mi sono con­vin­ta dell’utilità di anal­iz­zare l’intero cen­tro», rac­con­ta Zbären,
che si è affi­da­ta all’offerta PEIK (con­sulen­za ener­get­i­ca pro­fes­sion­ale per la vos­tra PMI) di Svizzer­aEn­er­gia. La parte inter­es­sante è che PEIK rim­bor­sa fino alla metà dei costi del­la con­sulen­za. A inizio 2019, in occa­sione di un con­trol­lo gen­erale, è sta­to ver­i­fi­ca­to il poten­ziale di effi­cien­za ener­get­i­ca di tut­ti gli apparec­chi e macchi­nari del cen­tro vacanze. L’analisi del Cen­tro Maglia­so è sta­ta svol­ta da Pas­cal Kien­ast, con­sulente PEIK accred­i­ta­to del­la K‑Wave Con­sult­ing di Lugano: «In ter­mi­ni ener­geti­ci, la situ­azione del cen­tro era già buona. Abbi­amo comunque iden­ti­fi­ca­to sei inter­ven­ti utili, ad esem­pio un’analisi appro­fon­di­ta delle pompe del­la pisci­na». Altri con­sigli di Kien­ast riguar­da­vano l’ampliamento.

POMPE, ISOLAMENTO E IMPIANTI FOTOVOLTAICI
Ora Clau­dia Zbären intende dare segui­to a questi sug­ger­i­men­ti, il che dovrebbe riv­e­lar­si red­di­tizio alla luce degli oltre 100000 franchi spe­si ogni anno per l’energia. Cer­to, dato che a breve saran­no risanate tutte le con­dut­ture nell’edificio prin­ci­pale «Pla­tano», le deci­sioni in mer­i­to ad altri gran­di inves­ti­men­ti ven­gono prese con cautela. Nel frat­tem­po però il con­trol­lo delle pompe del­la pisci­na è sta­to con­clu­so e sono state sos­ti­tu­ite due pompe di scari­co e due di cir­co­lazione, riducen­do il fab­bisog­no di cor­rente elet­tri­ca di 15 000 chilowat­to­ra. Inoltre, approf­ittan­do del risana­men­to delle con­dut­ture, è pre­vis­to anche un migliore iso­la­men­to del tet­to piano. «Infine, come sug­ger­i­to dal con­sulente PEIK, vor­rem­mo instal­lare altri col­let­tori foto­voltaici per la pro­duzione di ener­gia elet­tri­ca», spie­ga la diret­trice, che rac­co­man­da cal­da­mente una con­sulen­za PEIK a chi lavo­ra nel set­tore. «Gra­zie al con­trib­u­to alle spese risul­ta con­ve­niente, pri­ma di fare gran­di acquisti per la cuci­na o il riscal­da­men­to, sot­to­porre la strut­tura a un esame da parte di uno spe­cial­ista ester­no». Insieme ai pro­pri ospi­ti, il Cen­tro Maglia­so si impeg­na a favore del­la pro­tezione del cli­ma anche nell’ambito di altri prog­et­ti in mate­ria di sosteni­bil­ità, ad esem­pio in qual­ità di part­ner del prog­et­to «Cause We Care».

«Richiedere una con­sulen­za PEIK pri­ma di effet­tuare inves­ti­men­ti di rilie­vo con­viene, anche dal pun­to finanziario», affer­ma Clau­dia Zbären, diret­trice del Cen­tro Magliaso.

Le con­sulen­ze PEIK sono sovven­zion­ate Pri­ma che si affidi­no a una con­sulen­za ener­get­i­ca pro­fes­sion­ale (PEIK) di Svizzer­aEn­er­gia, alle imp­rese viene sot­to­pos­ta un’offerta su misura. La Con­fed­er­azione assume fino a 1500 franchi dei costi del­la con­sulen­za. E dato che una piani­fi­cazione delle mis­ure sen­za la rel­a­ti­va mes­sa in opera serve a ben poco, PEIK pro­pone un accom­pa­g­na­men­to anche nel­la real­iz­zazione dei prog­et­ti, offren­do ora fino a dieci giorni di con­sulen­za gra­tui­ta. www.peik.ch

hands_icon
Richiedi una consulenza